No, non sono mai le solite corse...

Domenica 22 febbraio si è corso in località Majelletta a Passolanciano, per la seconda edizione della IceRun, la gara di corsa sulla neve ideata dai Letsers di Danilo Tomei. Organizzare questo tipo di gare è complicatissimo, perchè c'è bisogno di neve, magari non troppa, e il percorso va preparato palmo a palmo. Qualsiasi previsione si possa fare, va adattata alle condizioni del giorno della gara, e così il percorso. Infatti i due giri da 5 km sono prima diventati tre da 3 km e alla fine 3 da 2.5 perchè un'ora prima della partenza nevicava allegramente e se venivano ricoperti i segnali era difficile seguire il percorso. La neve poi, pur essendo fondamentalmente acqua congelata è pur sempre acqua, e non è amica delle attrezzature che usano elettricità. Comunque sia, è andata, e soprattutto per chi ha corso, ma anche per noi di CSEN e lo staff di Let's Run è stata una giornata divertentissima.

Un grande merito che riconosco a Let's Run, ma a ben vedere a tutte le societ√† che organizzano con CSEN √® di sapersi distinguere con innovazione ed originalit√†. La IceRun, "Yes We Run" in Maggio e "Sulle Tracce del Lupo" in giugno, sono manifestazioni uniche nel loro genere, e ch√® √® molto difficile imitare, sia per l'idea che per la cura dei particolari. Quando ero UISP il buon Luigi Pomponio ci accusava di essere dei "fabbricanti di gare", probabilmente avrebbe molte ragioni di dirlo adesso, vedendo spuntare dappertutto gare pensate solo con lo scopo di danneggiarne altre. A quei tempi in realt√† non se ne fabbricavano poi tante, solo che con molto impegno e un po di innovazione, gare esistenti ma poco conosciute diventavano sempre pi√Ļ importanti e competevano, per cos√¨ dire, con i mostri sacri Fidal. Chi c'era se lo ricorda molto bene.

Adesso tutto √® marketing, e si vende fumo a volont√†. Non √® il nostro caso. Non ci interessano i record, non ci interessano i top runner, se vengono ci fa piacere, ma sono trattati come tutti gli altri, non mettiamo in palio soldi ai primi (e poco o niente ai secondi) ma premi decorosi per quante pi√Ļ persone possibile. Misuriamo le nostre gare dalla soddisfazione dei partecipanti e dai complimenti ricevuti. I numeri ci danno ragione, ma non viviamo per questo. In questo sono molto soddisfatto delle societ√† CSEN e non rimpiango di certo chi ha scelto altre strade correndo dietro alle sirene. Il tempo √® galantuomo, ma la differenza √® evidente gi√† adesso.

Per il 2015 abbiamo in programma degli appuntamenti molto interessanti, a Maggio a Chieti (Yes We Run) e Pratola, a giugno a Lanciano prima al supercarcere, poi per il Frentania Trail, e a Bocca di Valle (Sulle tracce del Lupo). A Luglio a villa Romagnoli e Lama dei Peligni, ad Agosto di nuovo a Lama e a Borrello, a Settembre torniamo a a Pratola per la mezza maratona, a ottobre la Stralanciano, a dicembre l'appuntamento di fine anno con We Run Lanciano.

Ma non cercateci nei circuiti dove troppo spesso si cerca di sfruttare un nome unicamente per spremere soldi. Le nostre non sono mai le solite corse. Hanno personalità.

Qui le classifiche  in pdf  e il video degli arrivi 

 

Commenta