CSEN Abruzzo

Mezza Maratona di Budapest 2011

Nota del webmaster: Pubblichiamo questo articolo in ritardo per colpa mia, mi era sfuggita la mail di Francesco Sacramone del 13 settembre in cui inviava l'articolo. Meglio tardi che mai, mi scuso con Play Run per il disguido.

Domenica 4 settembre si è svolta in Ungheria la 26a Mezza Maratona Internazionale di Budapest. Hanno partecipato 6203 atleti, 90 italiani di cui solo 4 abruzzesi, tutti e quattro Play Run Ortona: il Presidente Francesco Sacramone, Fabio Ferrari, Fabio Tacconelli e Marco D'Orazio.

Le foto della precedente edizione, piene di maniche lunghe e mantelline, sono state sicuramente fuorvianti e certo non ci si aspettava una tale umidità accompagnata da 30 gradi! Ciò nonostante il percorso, assolutamente suggestivo e ottimamente studiato, è letteralmente scivolato sotto le scarpe anche grazie ai ristori a dir poco perfetti ogni 5 km.

Hanno fatto da cornice un paesaggio mozzafiato e un pubblico presente ai bordi delle strada che con entusiasmo e allegria hanno alleviato la sofferenza dei 21km corsi sotto un sole davvero allucinante! Un arrivo suggestivo, ben curato nel parco centrale della città e tanta tantissima gente accorsa un po da tutta europa. A testimonianza del fatto che la corsa su strada diventa anno per anno sempre più comune, popolare e le gare ,soprattutto le manifestazioni internazionali, sempre più popolate.

Autori di una ottima gara, Francesco Sacramone e Fabio Ferrari che si sono classificati 2° e 3° tra gli italiani (rispettivamente 126° e 131° assoluti) Le crono non hanno dato giustizia ai partecipanti, tempi decisamente sfalsati appunto per la caldissima giornata, il primo ha chiuso addirittura  in 1h09min.

Rimangono le foto, i pettorali appesi al muro, le medaglie da finisher, la voglia di tornarci l'anno prossimo, tuttavia ciò che conserveremo più gelosamente è l'incredibile esperienza umana, il senso di appartenenza ed unione di una squadra di amici accomunati dalla stessa forza interiore, in gara come nella vita. Ovunque essa si corra.

Maratona di Venezia 2011 - Un sogno realizzato

Domenica 23 ottobre Alex Zanardi  ha festeggiato il suo 45mo compleanno in un modo molto speciale. Ha corso in handbike la Maratona di Venezia, ma fuori gara, come allenamento per New York. Il suo intento era di accompagnare un amico, particolare almeno quanto lui. L'amico era Francesco Canali, un ex runner di 43 anni colpito da SLA  nel 2005.

Canali da runner aveva un sogno non ancora realizzato, correre questa maratona. Detto e fatto, Alex Zanardi, si è attivato insieme a degli amici con l'hobby della meccanica che gli hanno realizzato una appendice alla handbike, grazie alla quale Canali ha corso trainato dall'amico. Zanardi alla partenza aveva annunciato l'intenzione di far passare sul traguardo il suo amico prima di lui, a costo di arrivare in testacoda. L'intervistatore lo aveva preso come uno scherzo, ma si è dovuto ricredere. Probabilmente questo arrivo è stato uno dei momenti più emozionanti di tutta la maratona. Penso sia giusto riproporlo.

Qui le immagini dell'arrivo girate da Alberto Stretti .

Maratona di Venezia 2011

Una cinquantina di abruzzesi, tra cui molti podisti marsicani e sansalvesi hanno preso parte domenica scorsa alla 26° Maratona di Venezia.

Tra i nostri, tre Runners Chieti Giuseppe Coia, Angelo Rapino, e Gianni Chiavaroli, più Domenico Ruggieri Luca Maiorani per Lido Delle Rose, Francesco Di Blasio e Nunzia Trubiani per Podistica New Castle.

Come al solito, molto "caciarona" la comitiva frentana messa insieme da Antonino Appugliese (il Crampo) con i compagni di squadra Michele Romagnoli e Roberto Pierini,  Lucio Salce (Tocco Runners), Piero Nasuti, Luigi D'Orsogna e Francesca Aimola per la Tribù Frentana.

Complimentissimi a Roberto Pierini (Il Crampo, amorevolmente accompagnato e sostenuto da Antonino Appugliese che ha immolato un ginocchio a questo risultato), per avere realizzato il suo primato personale sulla maratona scendendo sotto le 5 ore, 4h59'56" il RealTime.

Si può discutere sulla sensazionalità del risultato ma nel mondo amatoriale la competizione, i traguardi e la sfida sono fondamentalmente con se stessi. La bontà del primato è anche confermata dal fatto che 35 tracciati GPS analizzati sono tutti ben oltre i 42,2 Km, con una media intorno a 42,500 giustificata dal fatto che il percorso ha molte curve e attraversa molte rotonde con frequenti deviazioni dalla linea ideale.

Qui la videocronaca del primato, di Antonino Appugliese (42,52 Km)

Scarica la classifica in  pdf. All'interno il rilevamento GPS del percorso e con un giro virtuale.

 

Leggi tutto...

Nicola Leonelli 2° alla 24 ore di Fano

Sabato 8 ottobre, dalle 10 del mattino, si è svolta a Fano la gara valida per il titolo di Campione Italiano Fidal Assoluti e Master di 24 Ore. Nella stessa manifestazione erano previste altre due gare di specialità piu corte (per modo di dire), quali una 12 ore ed una  6 ore. Come tutte le competizioni podistiche a tempo anche questa si è svolta in un circuito e precisamente nella bella pista ciclabile Zengarini adiacente alla pista di atletica, di una lunghezza di 2.266 metri da ripetersi ovviamente piu volte fin quando il cannone dell' organizzazione non spara per decretare la conclusione della gara.

Nella gara regina della manifestazione erano presenti due abruzzesi tra cui Enrico Vedilei (Gpa Lughesina) che non ha bisogno di presentazioni (ex azzurro dei 100 km ed attuale CT della nazionale italiana di UltraTrail) e Nicola Leonelli (Fart Sport) ultramaratoneta ed alla sua terza 24 ore in un anno.

Altri due abruzzesi presenti invece alla gara delle 6 ore, tra cui  Eduardo Aguilar (atletica 2000) che ha ottenuto un buon 6° posto con 66,557 km e Marco Zulli (Farnese Vini), purtroppo ritiratosi verso la terza ora per problemi fisici. La gara maschile sulle 6 ore è stata vinta dall'atleta Saucony Marco Boffo (Brema Running) con 85,153 km seguito da Paolo Bravi (Grottini Team) con 82.229 km, entrambi azzurri della 100 km, mentre in quella femminile ha dominato Francesca Marin (Runners Bergamo) con 68,865 km (anch'essa azzurra della 100 km) seguita da Lorena Piastra (T&RB Group) con 58,602 km.

Nella 12 ore vince Luca Benvenuti (Monticchio 2000) con 110,068 km, secondo Antonino Jacono (GS Pieralisi) con 100,515 km. Nelle donne vince Ilaria Fossati (Runners Bergamo) con 97,733 km su Wilma Repetti (GP Casalese) con 94,246.

Nella 24 ore, ottimo risultato ottenuto da Ncola Leonelli che è riuscito a percorrere 207,729 km (nonostante il nubifragio che si e’ abbattuto verso l’una di notte per circa un ora) piazzandosi secondo assoluto (quindi Vice campione Italiano Assoluto e Vice Campione Italiano Master).

A fine gara la piccola amarezza di aver perso l’occasione di vincere un titolo italiano Fidal è stata sostituita dalla gioia di aver saputo dall’ amico Vedilei, di essere stato l’unico abruzzese ad aver superato il muro dei 200 km in un unica gara, nella storia dell’ Ultramaratona.

Ha vinto comunque la gara e quindi il titolo italiano Vasile Frigura (GP Baianese) con 211,565 km, terzo Giacomino Barbacetto (Pianidiva) con 202,911 km. Quarto invece Vito Intini (Amatori Putignano) con 201,992 km, che quest'anno si è fatto conoscere per aver battuto il record italiano dei 100 km su Tapis roulant. Enrico Vedilei si è invece fermato al km 100 avendo in programma altre competizioni.

 

Trofero delle Province 2011 - (L'Oro di Lanciano)

Si è svolto domenica 2 Ottobre a Lanciano il "Trofeo Delle Province", (arriviamo un po in ritardo ma è stata una settimana dura), manifestazione giovanile Fidal organizzata veramente bene dalla nuova Atletica Lanciano. Un pomeriggio appassionante di gare di di corsa, marcia, salti e lanci, con protagonisti proprio loro, i bambini.  Il titolo (e la foto) viene dal blog di Mario de Benedictis , che ha seguito la manifestazione insieme a noi, dalla tribuna. Nel suo caso questo titolo ha un significato particolare, che solo chi segue Mario può capire, per noi l'Oro rappresenta l'atletica dei ragazzi, che è il futuro dell'atletica.

Quest'anno abbiamo inaugurato un circuito "Formula Run", pensato per valorizzare le gare riservate ai bambini, in cui non c'erano costi, ma solo la possibilità di avere delle regole condivise, una immagine coordinata, forse una finale regionale, e in fondo, di fare qualche sperimentazione. Questa gara non c'entrava nulla, e non avrebbe potuto entrarci essendo particolare e "riservata", ma questo non vuol dire che quando qualcuno fa una cosa buona e giusta, non se ne debba parlare bene.

Fa bene il CP Fidal di Chieti , ad investire in queste attività, questo è quello che una federazione dovrebbe fare, promuovendo una base di giovani praticanti in cui cercare i campioni di domani. Noi EPS, almeno in Abruzzo, non abbiamo le strutture e le capacità per gestire così orizzontalmente l'atletica giovanile a questo livello, ed è inutile copiare quello che altri già fanno bene. Noi abbiamo i nostri spazi, in cui lo sport è divertimento prima che competizione, e semmai il nostro compito è di continuare a far fare sport, a chi è meno agonista e non corre i 1000 in 2'50", oppure esce dalla fascia giovanile senza le capacità o la determinazione per continuare ad alti livelli. I Santovito e i Di Ciano che produciamo, li mettiamo volentieri nelle mani di tecnici capaci come Mario. Il nostro mondo è amatoriale perchè deve essere di (e per) tutti, piuttosto che agonistico perchè questo, giustamente, con l'età diventa riservato a pochi. Comunque onore alla Nuova Atletica Lanciano, gran bella società, e alla Fidal quando sanno fare queste cose.

Qui il video con una sintesi dell'evento, bellissima la 4x100 finale con Saverio Spadaccini novello Bolt abruzzese:

Ascoli San Benedetto 2011

Il fascino dei 33km. Grande giornata per un nutrito gruppo dei Runners Pescara, quella trascorsa alla Ascoli-S.Benedetto. per molti la prima partecipazione a questa giovane ma suggestiva gara. Si arriva con molto anticipo ad Ascoli, dove si ritirano i Pettorali e si ammira il bellissimo centro storico di questa incantevole cittadina. partenza puntualissima per circa 800 atleti e subito i primi 4-5 km in leggera discesa attraversando la periferia della città.

Intanto il sole comincia a farsi sentire, e il primo rifornimento ci fa preoccupare, per la poca organizzazione, ma e' solo un falso allarme: rifornimenti puntuali ogni 5 km, ricchi di acqua, sali minerali, frutta e addirittura zollette di zucchero! Complimenti davvero!!

E lungo il percorso tante persone ad incoraggiarci e in alcuni punti docce improvvisate e bande musicali ad attenderci. E insieme a noi in bici d'ordinanza il Mago Lele che ci precedeva e scattava foto in tutti i punti più belli del percorso. Intanto si superano i 15 km, si taglia la mezza (21 km) con tempi  ben documentati dal chip di controllo, e ci si avvia verso il mare. Ultimi 4 km da incubo sul lungomare, per la stanchezza e il caldo che intanto si fa sentire molto di piu'.

Tutti presenti gli 11 Runners all'arrivo a ritirare la meritata medaglia e ristorarsi nel ricco buffet nella piazza di S.Benedetto. e alle premiazioni un bel 10° posto come squadra e un pensiero comune: è una gara da non perdere nemmeno l'anno prossimo!!

Stralanciano 2011

Si è disputata questa mattina la 32° Stralanciano. Molti i partecipanti (il numero esatto poi lo vedremo dalle classifiche), buona l'organizzazione, giusto qualche protesta fisiologica di chi non si è ritrovato iscritto pur avendo inviato il fax, o di chi si è trovato iscritto con una società diversa da quella indicata (e per questo non trovava il pettorale). Molto apprezzato il pacco gara, più importante di certi premi che ho visto in altre gare. Un tempo così primaverile non si vedeva da diversi anni, in definitiva è stata una bella manifestazione. I partecipanti per quanto ho visto, sono andati via soddisfatti.

Una cosa curiosa, che mi ha abbastanza colpito è stato l'accanimento dei giudici nei confronti di chi non aveva il pettorale perfettamente centrato sulla maglietta, qualcuno lo aveva leggermente di lato, qualcuno in basso, (tipicamente i Runners Pescara che usano un "reggipettorale" elastico che non danneggia la maglia e che alla fine se lo sono appeso al collo), qualcuno addirittura sul lato del pantaloncino. Dubito che il funzionamento del chip attaccato dietro fosse molto influenzato dalla posizione.

Molto discutibie, ma divertente, anche la minaccia di squalifica nei confronti di Rocco (Marcucci) e Rosaria (Di Nardo) entrambi Runners Chieti che hanno passato il traguardo tenendosi per mano, festeggiando così l'anniversario del loro matrimonio, cosa evidentemente vietata dai regolamenti, ed esemplare il commento in tempo reale di Rosaria. Già avevo visto questa scena a Teramo due anni fa, con Mirko Monini che accompagnava Barbara Di Profio, ultima. Consentiti, almeno in apparenza, i lettori MP3.

La Stralanciano maschile è stata vinta da Daniele D'Onofrio (Atl. Gran Sasso), davanti a Gianni Scappucci (LBM), mentre in campo femminile si è imposta Simona Di Donato (San Paolo Villa Reale) davanti a Sandra Giallonardo. Nella Mezza Maratona Frentana vittoria di Alberico De Cecco (Farnese Vini), che ha accompagnato per tutta la gara il compagno di squadra Michele Del Giudice, superandolo ad un metro dal traguardo, ma vista la freschezza con cui è arrivato, onestamente penso che lo avrebbe potuto seminare in qualsiasi momento. La gara femminile è stata vinta da Chiara Cruciani (Farnese), se non sbaglio davanti a Gloria Ciccotelli (Fontegrande).

Scarica la classifica in pdf, 21 km, 10.5 km

All'interno, altre foto.

Leggi tutto...

La cavalcata di Massimiliano Santovito

Pubblichiamo il video della parte finale dei 1000 metri e della intera gara dei 2000 di Massimiliano Santovito disputati in occasione del Campionato Regionale Cadetti a Pescara il 14 e 15 settembre 2011.

Massimiliano, atleta naturale e ragazzo molto dotato anche di modestia e buona educazione, da un paio di mesi è allenato da Mario De Benedictis, corre per la Atletica Solidale (dove è obbligatorio il tesseramento Fidal come in queste occasioni corre per l'Hadria Pescara) insieme ai fratelli Davide ed Aurora proporzionalmente forti come lui, ed è stato scoperto da Marcello Casasanta.

CSEN

Danza

Nessun evento

Sport CSEN

Nessun evento

Cerca

Atletica

Gare di interesse Nazionale
Dom 22 Set @ 08:00
 21,097Km - Mezza maratona dei tre comuni


 Scarica il volantino in PDF

 Vedi Percorso

Per informazioni ed iscrizioni:
Tel: 347.4450692
Fax: 0872.590249
e-mail: pratola21k@
csenabruzzo.net

 Scarica l'elenco degli iscritti in PDF

Ultimi Eventi

CSEN
Ven 24 Mag @ 08:00
 Campionato Nazionale InVolley

CSEN
Sab 25 Mag @ 08:00
 Campionato Nazionale InVolley

CSEN
Dom 26 Mag @ 08:00
 Campionato Nazionale InVolley

Altre Gare
Dom 18 Ago @ 16:00
 8Km - Scarpinata Farese


 Scarica la classifica in PDF

Foto Recenti

Ultimi arrivi nelle gallerie fotografiche

1° Frentania Trail


1° Frentania Trail


Podistica Città di Atessa 2014


Mezza maratona Dei Tre Comuni (o di Pratola Peligna) 2014


Triathlon Fossacesia 2014


Trofeo Cascate del Verde 2014 a Borrello - Il BackStage


Tra Villa e Valli (Villa Romagnoli) 2013


Correre LiberaMente 2013


Maratonina dei Magi 2013


Capodanno Frentano 2013

Clicca sull'immagine per accedere alla galleria.

Le Escursioni di Marcello

Abbiamo tra noi un appassionato di montagna e di fotografia, Marcello Olivieri, sottovalutato dai media locali ma premiato più volte per le sue immagini. Riproponiamo qui le escursioni da lui consigliate.


Roccaraso


Roccaraso, 10 giorni dopo


Neve a Roccaraso


Maiella Orientale Da Palombaro al Rifugio Martellese


Mainarde, Capanna di Charles Moulin


Escursione sul Monte Camicia 2564 s.l.m.


Escursione sul Gran Sasso 2010


Escursione sul Monte Porrara 2136 s.l.m.


Roccaraso sotto la neve


Escursione da Roccaraso a M. Meta 2241 s.l.m

Clicca sull'immagine per accedere alla galleria.

Disclaimer

Questo sito non rappresenta in alcun modo una testata giornalistica, ne è aggiornato con periodicità o sistematicità. Non è pertanto da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Le immagini pubblicate sono usualmente scattate dal webmaster o fornite da amici e collaboratori. Qualora il loro utilizzo violasse diritti di copyright, ce lo si comunichi e provvederemo all'immediata rimozione.
Il webmaster e il titolare del dominio non sono responsabili dei commenti inseriti dai lettori, in quanto totalmente indipendenti e autonomi rispetto ai contenuti inseriti dagli autori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di terzi, non sono da attribuirsi ai gestori, nemmeno se espressi in forma anonima o criptata, e a richiesta o per giudizio dei gestori saranno rimossi.
Licenza Creative Commons
Questo sito opera con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
privacy policy
cookie policy

Ultimi Video

 

Mezza Maratona dei Tre Comuni 2012 - Onda TV


Auguri Coach Antonino


Iron Man 2012 - The full Circle


Iron Man 2012 - The full Circle


Intervista a Marco Olmo

Clicca sull'immagine per vedere il video.

Le foto del Triathlon

 

Memorial Renato D'Amario 2012 - Spoltore


IronMan 70.3 Italy 2012


Ironman 70.3 Italy 2012


Triathlon Olimpico di Numana 2012


Triathlon Olimpico del Lago di Vico

Clicca sull'immagine per accedere alla galleria.