CSEN Abruzzo

Breaking News...

Ieri si sono svole le premiazioni del Circuito Corrilabruzzo 2010, è stata una giornata piena e intensa, ricca di novità. Nei prossimi giorni, riordinate le idee daremo conto di quanto c'è stato pubblicando anche le foto di Marcello Olivieri e Marcello Casasanta.

A fronte di una previsione di 200 partecipanti e con 250 posti allestiti, (avevamo 230 prenotazioni e qualche rinuncia) i coperti serviti sono stati 272, verificati nell'occasione da due noti giudici UISP. Ci sembrava che non ci tornassero i conti, ma a fine serata abbiamo capito il perchè. Scusateci di nuovo per i disagi.

Intanto Antonino Appugliese, premiato come primo classificato per i migliori articoli su questo sito, davanti a Franca Costantini, Cecilia Di Benedetto e Guerino Paolini, dimostra di avere ampiamente meritato il suo titolo, offrendoci insieme alla fedele inviata Virgina Masciangelo questo servizio che sta furoreggiando su Facebook

Dovremo assegnargli a questo punto anche l'oscar per il miglior servizio.

Breaking News...

Ieri si sono svole le premiazioni del Circuito Corrilabruzzo 2010, è stata una giornata piena e intensa, ricca di novità. Nei prossimi giorni, riordinate le idee daremo conto di quanto c'è stato pubblicando anche le foto di Marcello Olivieri e Marcello Casasanta.

A fronte di una previsione di 200 partecipanti e con 250 posti allestiti, (avevamo 230 prenotazioni e qualche rinuncia) i coperti serviti sono stati 272, verificati nell'occasione da due noti giudici UISP. Ci sembrava che non ci tornassero i conti, ma a fine serata abbiamo capito il perchè. Scusateci di nuovo per i disagi.

Intanto Antonino Appugliese, premiato come primo classificato per i migliori articoli su questo sito, davanti a Franca Costantini, Cecilia Di Benedetto e Guerino Paolini, dimostra di avere ampiamente meritato il suo titolo, offrendoci insieme alla fedele inviata Virgina Masciangelo questo servizio che sta furoreggiando su Facebook

Dovremo assegnargli a questo punto anche l'oscar per il miglior servizio.

UISP Best Woman 2010

Dopo il tributo a Franca Costantini Best Woman 2010 per la Fidal, per la par condicio rendiamo onore ad Angela De Nittis (Il Crampo). Scoperta lo scorso anno da Coach Antonino Appugliese, che da subito la aveva battezzata come grande talento per le lunghe distanze (e ricordo bene quando me lo disse), Angela quest'anno ha vinto il titolo regionale UISP dei 10000 su pista chiusi in 52'54", il titolo regionale CrossRoad a Civitella Casanova, ha preso parte alla 100Km del Passatore, fermandosi intorno all'80° Km per il gran freddo, alla 50 Km di Romagna, a 3 o 4 maratone, alla Ascoli-San Benedetto chiusa in 3 ore, e a svariate mezze maratone. Per il momento, in un anno di maratone Angela ha portato il suo personale a 3h37' dalle 3h53' di inizio anno.

Dal curriculum si capisce chiaramente che Angela cresce al crescere della distanza, cosa non comune tra le donne, fatto che la accomuna al buon Mario Fattore, che abita a qualche Km di distanza. Sarà l'aria?

Attribuiamo volentieri l'oscar di UISP Best Woman 2010, da me creato per l'occasione, ad Angela, augurandole di continuare a divertirsi e a stupirci ogni giorno di più.

Sempre per la par condicio, e per il ruolo istituzionale che rivesto, non dobbiamo dimenticare Chiara Capodicasa (Tocco Runners), Lorella Buzzelli (Fidas), Cecilia Di Benedetto (Fidas), Lorella Bassani (Bersaglieri), Elisabetta Maesa (La Sorgente), Valentina Pavone (Podistica dell'Adriatico), Maria Luisa Rulli (Runners Chieti), Maria Concetta Masciarelli (Fart Sport) o anche Gloria Ciccotelli (Runners Fontegrande). Tutte loro sono dei volti nuovi e delle nuove promesse del nostro movimento, esattamente come Angela, ma se consideriamo che quest'ultima è davvero una apprendista podista, sicuramente la più esordiente di tutte, che nessuna delle altre si è cimentata in una 100Km, che dai 42Km in avanti difficilmente potrebbe essere raggiunta dalle altre, senza perdere troppo terreno sulle distanze più brevi, penso che la designazione sia meritata.

Non dimentico nemmeno Chiara Zurli (Fart Sport) ultramaratoneta accanita, o Stefania Micolucci (Pod. Adriatico), atlete meritevolissime ma questa particolare classifica, inventata dieci minuti fa, voleva considerare soltanto i volti nuovi. 

Complimenti anche a Coach Antonino, per l'occhio clinico e per la grande capacità di allenare la sua atleta. Con una squadra simile, Franca Costantini è avvisata, avrà la vita dura nel prossimo futuro, e presto la avranno anche le top runners. Le gare dei prossimi anni saranno più divertenti e più combattute, e di donne al comando speriamo di vederne anche altre. Noi ci puntiamo.

5° Ascoli - San Benedetto

 Albeggiava ancora quando mi sono svegliata per andare a correre la 5° edizione della Ascoli-San Benedetto, gara dalla distanza di 33 chilometri e 250 metri, tappa quasi obbligata per chi prepara le maratone d'autunno, ma amata anche da chi non ha ancora il coraggio di affrontare una 42 chilometri.

Arriviamo ad Ascoli, nella piazza dove si ritirano i pettorali e si raccolgono le ultime iscrizioni, e già si respira il clima delle grandi occasioni. Giusto il tempo di salutare e scherzare con altri podisti, tanto per smorzare la tensione e, pronti, via, si parte.... 

I primi chilometri vedono la carovana degli oltre 600 podisti affollare la strada di una Ascoli Piceno baciata dal sole ma ancora addormentata. Dopo poco lasciamo il capoluogo marchigiano per imboccare la nobile Salaria. Ci inoltriamo su di un percorso che si dipana tra campagne verdi, vigneti e centri abitati dove troviamo l'accoglienza delle bande locali e di improvvisati piccoli tifosi muniti di pentole e mestolini che scandiscono il passo degli atleti.

La gara è veloce, tendenzialmente in discesa con qualche lieve e breve salita. Il clima è piacevole, una leggera brezza allevia l'affanno dei podisti. Il tempo corre via e si arriva al lungomare di San Benedetto per affrontare gli ultimi 4 chilometri, incoraggiati ed accompagnati da tifosi, ciclisti e podisti della domenica.
All'arrivo troviamo cibo e bevande per rifocillarci dopo la fatica. Su tutto il percorso, del resto, i ristori e gli spugnaggi sono stati puntuali ed abbondanti.

 Venendo ai risultati, la gara è sta vinta da Solomon Yego dell'Atletica Potenza Picena in 1h50'47'', che vince la volata con Philehon Kipkering (Atletica Castello). Piazza d'onore per un altro Solomon, Rotich di cognome che difende i colori della Violettaclub (1h52'34''). Quarto posto per Zakayo Biwott in 1h53'26'' altro atleta dell'Atletica Potenza Picena. 

Il primo degli umani è Michele Del Giudice, A.S.D. Farnese Vini, che chiude la sua gara in 1h54'45'', mentre in campo femminile bissa il successo dell'anno passato l'atleta marchigiana Marcella Mancini, che corre per la Runner Team 99 SBV, con il tempo di 2h06'33''. Seconda l'omonima, ma non parente, Ilaria Mancini dell'Avis Ascoli Marathon in 2h20'01''.

 Sul gradino più basso del podio, tesserata con la società laziale Di Marco Sport Viterbo, ma ormai quasi abruzzese di adozione, Chiara Cruciani con il tempo di 2h26'55''. Quarto e quinto posto per le due atlete di casa Rita Mascitti (2h28'15'') e Katia De Angelis (2h29'09'') entrambe per la Atletica Avis San Benedetto del Tronto.

La 5° edizione della Ascoli-San Benedetto ha realizzato il record di iscritti, ed è da augurarsi che la manifestazione cresca ancora, perchè si è intuito sin da subito che si stava partecipando ad un evento che non ha nulla da invidiare alle grandi classiche. A tutti un caloroso arrivederci al prossimo anno.

All'interno, (link "leggi tutto") il rilevamento GPS del percorso. Questa è la classifica in    PDF in cui sono evidenziati con un fondino giallo gli atleti abruzzesi, e con uno azzurro gli amici dell'Avis San Benedetto.

Leggi tutto...

Maratona di roma 2010

Nota del webmaster: Questo articolo non rispetta i criteri da me fissati per la pubblicazione sul sito del circuito Corrilabruzzo. Questo è un sito di servizio alla comunità podistica amatoriale e non di promozione delle singole società. Questo tipo di articoli, un po troppo di parte, andrebbero messi sui siti delle società e non qui. Facciamo questa eccezione, non ripetibile, oltre che per rispetto a Michele Colamarino, con l'intento di stemperare il clima di tensione creatosi con le polemiche di Bugnara, e dimostrare che per noi il podismo amatoriale prescinde dalle bandiere. Nonostante ciò, al contario di quanto promosso qui dalla Podistica San Salvo, (società orgogliosamente Fidal), invitiamo i nostri lettori a venire al Vivicittà dell'11 Aprile a Pescara, che contrariamente a quanto dichiara il sito Fidal Abruzzo, è una manifestazione UISP Internazionale omologata Fidal a livello nazionale, (e come tale deve rispettare i regolamenti Fidal), basta leggere il volantino.

 Sono stati 21 i podisti sansalvesi che hanno concluso a braccia alzate la 16° Maratona della città di Roma, insieme agli oltre 12.000 atleti arrivati sul rettilineo del Fori Imperiali, tra due ali di folla  festante, all'ombra del Colosseo e nei pressi dell'Arco di Costantino. Ottima la prova di Marco Di Lello, che con 3h06'05'' è stato il più brillante degli atleti della Podistica San Salvo, seguito dall'intramontabile e sempre protagonista Tommy Gabriele che ha tagliato il  traguardo con il ragguardevole tempo di 3h 13'46'', precedendo di una manciata di minuti i validi ed inossidabili Luigi Brindisi e Leonzio Generoso.

Encomiabili gli esordienti nella prova regina delle specialità dell' atletica: Nino Vicoli (4h02'), Silvio Passucci (4h04'), Mario D' Alfonso (4h17') e Mario Piluso che ha concluso la fatica con un  lusinghiero 4h49'. Come al solito sfavillante la componente femminile  del gruppo:Maria Brindisi con 3h 43' e Mafalda Lucci con 4h 16'. Un plauso particolare va fatto a Nicola Manes, che a dispetto dei  suoi 70 anni, ha splendidamente portato a termine la sua prova con un  significativo 4h42' migliorando di oltre 10 minuti la sua precedente  prestazione.

 La gara ha visto trionfare, a piedi nudi, cinquant'anni dopo, come  Abebe Bikila sul traguardo dell'Arco di Costantino alle Olimpiadi di  Roma 1960, Il 25enne etiope Siraj Gena (2h08'39''), dedicata alla  memoria del mitico campione passato alla storia per aver vinto un  titolo olimpico senza scarpe. Dopo il 30° km Gena è andato in fuga  insieme al keniano Benson Barus, il grande favorito della corsa, e lo ha staccato al 37° km. Il suo tempo, che migliora di oltre 2' il suo  primato, è l'ottavo di sempre nella storia della
Maratona di Roma.  Terzo il keniano Nixon Machichim in 2h09'08''. Anche il Presidente della Podistica San Salvo Michele Colamarino,  nonostante le sue non perfette condizioni fisiche a seguito di un serio  infortunio, è voluto stare vicino ai suoi atleti percorrendo, in compagnia della maggior parte di essi, gli ultimi stupendi 10 Km nel  centro storico della città eterna.

Dopo lo smaltimento delle tossine accumulate nella domenica capitolina, i ragazzi della Podistica San Salvo riprenderanno gli  allenamenti per essere pronti per la gara molto attesa nella nostra  regione, che si svolgerà Domenica 11 Aprile da L'Aquila a Onna,  denominata '' Corri in Abruzzo'', gara di particolare rilevanza sociale, dove già ben 70 altleti della Podistica San Salvo saranno tra i nastri di partenza..

San Salvo, 22 Marzo 2010.
Il portavoce della Podistica San Salvo

 

Maratona di roma 2010

Nota del webmaster: Questo articolo non rispetta i criteri da me fissati per la pubblicazione sul sito del circuito Corrilabruzzo. Questo è un sito di servizio alla comunità podistica amatoriale e non di promozione delle singole società. Questo tipo di articoli, un po troppo di parte, andrebbero messi sui siti delle società e non qui. Facciamo questa eccezione, non ripetibile, oltre che per rispetto a Michele Colamarino, con l'intento di stemperare il clima di tensione creatosi con le polemiche di Bugnara, e dimostrare che per noi il podismo amatoriale prescinde dalle bandiere. Nonostante ciò, al contario di quanto promosso qui dalla Podistica San Salvo, (società orgogliosamente Fidal), invitiamo i nostri lettori a venire al Vivicittà dell'11 Aprile a Pescara, che contrariamente a quanto dichiara il sito Fidal Abruzzo, è una manifestazione UISP Internazionale omologata Fidal a livello nazionale, (e come tale deve rispettare i regolamenti Fidal), basta leggere il volantino.

 Sono stati 21 i podisti sansalvesi che hanno concluso a braccia alzate la 16° Maratona della città di Roma, insieme agli oltre 12.000 atleti arrivati sul rettilineo del Fori Imperiali, tra due ali di folla  festante, all'ombra del Colosseo e nei pressi dell'Arco di Costantino. Ottima la prova di Marco Di Lello, che con 3h06'05'' è stato il più brillante degli atleti della Podistica San Salvo, seguito dall'intramontabile e sempre protagonista Tommy Gabriele che ha tagliato il  traguardo con il ragguardevole tempo di 3h 13'46'', precedendo di una manciata di minuti i validi ed inossidabili Luigi Brindisi e Leonzio Generoso.

Encomiabili gli esordienti nella prova regina delle specialità dell' atletica: Nino Vicoli (4h02'), Silvio Passucci (4h04'), Mario D' Alfonso (4h17') e Mario Piluso che ha concluso la fatica con un  lusinghiero 4h49'. Come al solito sfavillante la componente femminile  del gruppo:Maria Brindisi con 3h 43' e Mafalda Lucci con 4h 16'. Un plauso particolare va fatto a Nicola Manes, che a dispetto dei  suoi 70 anni, ha splendidamente portato a termine la sua prova con un  significativo 4h42' migliorando di oltre 10 minuti la sua precedente  prestazione.

 La gara ha visto trionfare, a piedi nudi, cinquant'anni dopo, come  Abebe Bikila sul traguardo dell'Arco di Costantino alle Olimpiadi di  Roma 1960, Il 25enne etiope Siraj Gena (2h08'39''), dedicata alla  memoria del mitico campione passato alla storia per aver vinto un  titolo olimpico senza scarpe. Dopo il 30° km Gena è andato in fuga  insieme al keniano Benson Barus, il grande favorito della corsa, e lo ha staccato al 37° km. Il suo tempo, che migliora di oltre 2' il suo  primato, è l'ottavo di sempre nella storia della
Maratona di Roma.  Terzo il keniano Nixon Machichim in 2h09'08''. Anche il Presidente della Podistica San Salvo Michele Colamarino,  nonostante le sue non perfette condizioni fisiche a seguito di un serio  infortunio, è voluto stare vicino ai suoi atleti percorrendo, in compagnia della maggior parte di essi, gli ultimi stupendi 10 Km nel  centro storico della città eterna.

Dopo lo smaltimento delle tossine accumulate nella domenica capitolina, i ragazzi della Podistica San Salvo riprenderanno gli  allenamenti per essere pronti per la gara molto attesa nella nostra  regione, che si svolgerà Domenica 11 Aprile da L'Aquila a Onna,  denominata '' Corri in Abruzzo'', gara di particolare rilevanza sociale, dove già ben 70 altleti della Podistica San Salvo saranno tra i nastri di partenza..

San Salvo, 22 Marzo 2010.
Il portavoce della Podistica San Salvo

 

Capua - Campionati italiani di cross Master FIDAL

 Domenica, 14 marzo, nella città di Capua  i vecchi basioni di fortificazione risalenti al XVI secolo , fatti costruire  da Carlo V per proteggere il castello, dopo secoli di storia sembravano svegliarsi per accogliere atleti da tutta Italia arrivati per disputare i campionati italiani individuali e a squadre di cross.

Sui prati circostanti, soffici e verdeggianti, si stagliava il percorso, poco nervoso e di grande respiro, buono in larga parte, ma fangoso a tratti, causa le recenti piogge  e le infiltrazioni d'acqua del vicino fiume Volturno. 1060 i partecipanti, sparpagliati tra i gazebo su quell'area di verde: un trionfo , secondo gli organizzatori, per questo tipo di gara.

Lo speaker, istrionico e brillante, inoltre, contribuiva dall'inizio alla fine all'effervescenza di un clima assolutamente magico, tra questi muraglioni che parlavano il linguaggio del passato ad un avvenimento sportivo del tutto moderno.

Le batterie dei partenti erano 4. La prima, tutta al femminile di  201 arrivate , con un  percorso  su due giri per un totale di 4 Km. Le altre 3, maschili, con 6 Km di percorso, subito dopo, a breve distanza l'una dall'altra, tra l'incitamento dei compagni si squadra a bordo campo.

 Alla fine la cerimonia del Podio e, rispetto a qualche altro più tiepido campionato italiano cui ho partecipato, qui, aldilà dell'assegnazione delle medaglie, la premiazione avveniva con un'enfasi e una gratificazione tali da parte degli organizzatori, che davvero i vincitori si sono sentiti Campioni.

Per l'Abruzzo, come sempre partecipazione di massa dei runners Chieti che si facevano onore con il  terzo posto della  squadra femminile , oltre che con i buoni piazzamenti di Maria Teresa Rulli e Lidia Scenna e le medaglie di bronzo di Denise Muir nella categoria F40 e Ofelia Mariani nella F65.

Due i titoli italiani in Abruzzo, sempre al femminile, vinti da me, Franca Costantini nella categoria F60 con il tempo di 17:22, e Teresa Di Carlo nella F65 in 18:42, ambedue degli Amatori Teramo. Resta, per noi due titolate, l'amarezza di non aver potuto condividere sul posto tale emozione, con tutta la squadra, che sicuramente avrebbe potuto ben figurare oltre che divertirsi.

Scarica la classifica individuale in pdf  o quella a  squadre in pdf  .

Qui ci sono le foto di Lidia  , all'interno altre foto e, alcune immagini della giornata.

Leggi tutto...

Corrilabruzzo 2009 - Festa del podista

 Finisce questo 2009, e si chiude la stagione del Corrilabruzzo. Per noi è stata una stagione da record, con 37 gare come lo scorso anno, 539 atleti in classifica, di cui 7 a punteggio pieno, cioè che hanno preso parte a tutte le gare e 20 che hanno preso parte ad una sola, ma comunque premiati per avere partecipato.

Nella Festa del Podista, la 16ma della nostra storia, i primi 130 circa della classifica generale hanno ricevuto un prosciutto, il premio abitualmente riservato al vincitore, poi a seguire cartoni da 24 bottiglie di vino, da 12, da 6, per finire con i brick da 3 litri per gli ultimi classificati, oltre al premio di partecipazione  consistente in guanti e cappello da abbinare alla sciarpa e alla fascia dello scorso anno, per  tutti i 539 partecipanti. Tutte le donne hanno ricevuto una stella di natale. Hanno ricevuto un premio le prime 20 società, ed un riconoscimento simbolico, ma non meno importante, i giudici donna, e i componenti dello staff.

Abbiamo premiato anche i primi 5 di tutte le categorie UISP da M16 a M75 e da F16 a F60, oltre alle varie categorie dei ragazzi. Perchè tutti questi premi? Perchè, come detto, è la festa del podista, di tutti i podisti, nella tradizione consolidata della UISP e del Corrilabruzzo. Per noi l'importante è partecipare, divertirci, e stare bene insieme. La premiazione e il pranzo ad essa collegato ha coinvolto quasi 200 persone, che hanno ritirato i premi anche per gli amici assenti.

 Hanno vinto il Corrilabruzzo 2009 la famiglia Maddes, ovvero Massimo con i figli Evandro ed Emanuele e la moglie Marcella Astolfi (Podistica dell'Adriatico), ormai primi da anni, insieme a Tommaso D'Alicandro e Barbara Di Profio (Runners Fontegrande), e Francesco Di Crescenzo (Fart Sport). Questa classifica è basata unicamente sulla partecipazione alle gare, e non ha alcun riscontro con i piazzamenti nè con le categorie.

Nella classifica "competitiva" generale, che premia la continuità nei risultati, i vincitori sono stati con grande distacco Sabatino Grande ed Elisa Gabrielli, entrambi iscritti con Fart Sport. La classifica a squadre ha registrato la vittoria di Fart Sport di "san" Francesco Di Crescenzo, che scalza i campioni uscenti della Podistica dell'Adriatico di Vincenzo Micolucci, al terzo posto i Bersaglieri Pescara di Antonio di Lallo, quarti i Runners Chieti di Rocco e Gennuino, quinta La Sorgente di Pietro Barbierato.

All'interno, insieme ad altre foto, il video della giornata, con gli interventi di Guido Catenaro, Roberto Paoletti, Annibale De Cristofaro, Renato Bomba, Rocco Marcucci. Ci sono anche le foto di Marcello Olivieri  (ritratto con me nella foto qui sopra) e le foto di Clara e Lidia   .

Queste sono le classifiche finali, Generale , di Categoria  , e di Società  .

Sul fronte dei nuovi regolamenti il direttivo FIDAL Nazionale, nella riunione di oggi, ha deliberato la conferma  della applicazione della "Tapascion Tax" per le gare nazionali ed internazionali, delegando ai Comitati Regionali la facoltà di avvalersene o meno per le manifestazioni inserite nel proprio calendario (presumibilmente le gare regionali). Per le limitazioni alle partecipazione degli atleti "fuori regione" alle gare regionali ancora nessun chiarimento. Intanto la Fidal Lazio invita  le sue società a discuterne il 21/12 alla Cecchignola. Nel frattempo è stata prorogata al 31/12 la scadenza per la presentazione del modello EAS per le Associazioni Sportive Dilettantistiche.

Leggi tutto...

CSEN

Cerca

Atletica

Nessun evento

Danza

Nessun evento

Sport CSEN

Nessun evento

Ultimi Eventi

CSEN
Dom 26 Mag @ 08:00
 Campionato Nazionale InVolley

Altre Gare
Dom 18 Ago @ 16:00
 8Km - Scarpinata Farese


 Scarica la classifica in PDF
Gare di interesse Nazionale
Dom 22 Set @ 08:00
 21,097Km - Mezza maratona dei tre comuni


 Vedi Percorso

 Scarica l'elenco degli iscritti in PDF
Gare di interesse Nazionale
Dom 13 Ott @ 08:00
 10Km - Stralanciano 2019


 Scarica la classifica in PDF

Foto Recenti

Ultimi arrivi nelle gallerie fotografiche

1° Frentania Trail


1° Frentania Trail


Podistica Città di Atessa 2014


Mezza maratona Dei Tre Comuni (o di Pratola Peligna) 2014


Triathlon Fossacesia 2014


Trofeo Cascate del Verde 2014 a Borrello - Il BackStage


Tra Villa e Valli (Villa Romagnoli) 2013


Correre LiberaMente 2013


Maratonina dei Magi 2013


Capodanno Frentano 2013

Clicca sull'immagine per accedere alla galleria.

Le Escursioni di Marcello

Abbiamo tra noi un appassionato di montagna e di fotografia, Marcello Olivieri, sottovalutato dai media locali ma premiato più volte per le sue immagini. Riproponiamo qui le escursioni da lui consigliate.


Roccaraso


Roccaraso, 10 giorni dopo


Neve a Roccaraso


Maiella Orientale Da Palombaro al Rifugio Martellese


Mainarde, Capanna di Charles Moulin


Escursione sul Monte Camicia 2564 s.l.m.


Escursione sul Gran Sasso 2010


Escursione sul Monte Porrara 2136 s.l.m.


Roccaraso sotto la neve


Escursione da Roccaraso a M. Meta 2241 s.l.m

Clicca sull'immagine per accedere alla galleria.

Le foto del Triathlon

 

Memorial Renato D'Amario 2012 - Spoltore


IronMan 70.3 Italy 2012


Ironman 70.3 Italy 2012


Triathlon Olimpico di Numana 2012


Triathlon Olimpico del Lago di Vico

Clicca sull'immagine per accedere alla galleria.

Ultimi Video

 

Mezza Maratona dei Tre Comuni 2012 - Onda TV


Auguri Coach Antonino


Iron Man 2012 - The full Circle


Iron Man 2012 - The full Circle


Intervista a Marco Olmo

Clicca sull'immagine per vedere il video.

Disclaimer

Questo sito non rappresenta in alcun modo una testata giornalistica, ne è aggiornato con periodicità o sistematicità. Non è pertanto da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Le immagini pubblicate sono usualmente scattate dal webmaster o fornite da amici e collaboratori. Qualora il loro utilizzo violasse diritti di copyright, ce lo si comunichi e provvederemo all'immediata rimozione.
Il webmaster e il titolare del dominio non sono responsabili dei commenti inseriti dai lettori, in quanto totalmente indipendenti e autonomi rispetto ai contenuti inseriti dagli autori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di terzi, non sono da attribuirsi ai gestori, nemmeno se espressi in forma anonima o criptata, e a richiesta o per giudizio dei gestori saranno rimossi.
Licenza Creative Commons
Questo sito opera con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
privacy policy
cookie policy